TwitterFacebookGoogle+

Fermati 3 siriani in Germania, "collegati a stragi Parigi"

Berlino – Tre richiedenti asilo siriani legati all’Isis e arrivati in Europa con le stesse modalità del commando delle stragi di Parigi del novembre scorso sono stati arrestati nel nord della Germania. Lo ha riferito il ministro dell’Interno tedesco, Thomas de Maiziere, che ha spiegato che i tre potrebbero far parte di una “cellula dormiente”.

I tre, di 17, 18 e 26 anni, sono finiti in manette in un appartamento nello Schleswig-Holstein, ma perquisizioni sono state condotte anche in Bassa Sassonia. Sarebbero arrivati in Germania dalla Siria attraverso la stessa rete di trafficanti che sostenne gli attentatori di Parigi e i loro passaporti sono stati falsificati nello “stesso laboratorio”. Per la procura, “sono entrati in Germania per condurre una missione concreta o per attendere ulteriori istruzioni”. Il 17enne Mahir Al-H. di era unito ai jihadisti a settembre a Raqqa, dove e’ stato addestrato all’uso di armi e esplosivi. A ottobre il giovane e gli altri due fermati, Mohamed A. e Ibrahim M., di 26 e 18 anni, hanno promesso a un responsabile dell’Isis di andare in Europa e per questo hanno ricevuto passaporti falsi e diverse migliaia di dollari, oltre a cellulari con relativi programmi di comunicazione installati, riferisce la procura. L’operazione che ha portato agli arresti ha visto impegnati 200 uomini tra forze speciali, polizia federale e forze di sicurezza di diversi land. Nelle perquisizioni sono stati sequestrati diversi telefoni cellulari, dati e documenti. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.