TwitterFacebookGoogle+

Fermato romeno per lo stupro di Piacenza, Salvini “Castrazione chimica”

Un romeno di 34 anni è stato fermato a Milano perché accusato della violenza sessuale denunciata a Piacenza da una barista di nazionalità cinese. L’uomo, in fuga, è stato identificato e bloccato dai carabinieri. Pregiudicato per altri reati, era agli arresti domiciliari con il permesso di uscire, durante il giorno, per andare al lavoro. La donna, titolare di un bar, ha raccontato agli investigatori di essere stata legata e imbavagliata all’interno del locale, verso l’orario di chiusura, per poi essere violentata per ore. Immediato il commento del ministro dell’Interno, Matteo Salvini: “Per i colpevoli di questi reati zero sconti, pena certa da scontare solo in galera e castrazione chimica!”.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.