TwitterFacebookGoogle+

Fermo, Chinyere cambia versione: “Emmanuel scagliò il paletto stradale contro Mancini”

Finora la 24enne aveva aveva raccontato che era stato l’ultrà, finito in carcere con l’accusa di omicidio preterintenzionale aggravato da finalità razziste, a utilizzare il segnale per colpire il suo compagno. Ora la giovane rischia di vedersi contestato il reato di falsa testimonianza.

di F. Q. – 14 luglio 2016 –

Ora Chinyere racconta un’altra verità: è stato Emmanuel Chidi Namd a vibrare il paletto stradale contro Amedeo Mancini, e non il contrario. Lo ha sostenuto durante il secondo interrogatorio la vedova del 35enne nigeriano ucciso a Fermo, secondo quanto riporta il Corriere della Sera. La 24enne ha raccontato che nel corso della colluttazione è stato il suo compagno a sollevare da terra il segnale stradale e a scagliarlo contro l’ultrà che lo aveva insultato, provocandone la caduta a terra. Una circostanza confermata da altri testimoni.

Finora la ragazza aveva fornito un’altra versione: aveva raccontato che era stato Mancini, finito in carcere con l’accusa di omicidio preterintenzionale aggravato da finalità razziste, a utilizzare il paletto contro Emmanuel. Ora Chinyere potrebbe rischiare di vedersi contestato il reato di falsa testimonianza: lei si difende spiegando la discordanza tra le due versioni dipende dallo stato di shock in cui si trovava nel momento in cui aveva raccontato la prima volta i fatti agli inquirenti. I legali sostengono che lei non avrebbe ritrattato ma precisato alcune circostanze e che la nuova versione non cambia la sostanza del resoconto fornito.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/07/14/fermo-chinyere-cambia-versione-emmanuel-scaglio-il-paletto-stradale-contro-mancini/2905382/

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.