TwitterFacebookGoogle+

Ferrari scorporata da Fca, offerta pubblica sul 10% del capitale

(AGI) – Roma, 29 ott. – Ferrari sara’ scorporata da Fca. L’autorizzazione alla separazione e’ stata approvata oggi dal cda del gruppo e “verra’ attuata attraverso l’offerta pubblica di una parte della partecipazione di Fca in Ferrari pari al 10% del capitale di Ferrari e la distribuzione della rimanente partecipazione di Fca in Ferrari agli azionisti di Fca”. E’ quanto si legge in una nota. L’operazione, spiega il comunicato, si inserisce “nell’ambito di un piano per la realizzazione di una struttura di capitale appropriata a sostenere lo sviluppo di lungo termine del Gruppo”. Il Consiglio ha autorizzato il management ad intraprendere le azioni necessarie a completare queste operazioni nel 2015. Fca si attende che le azioni di Ferrari siano quotate negli Stati Uniti e in un altro mercato europeo. “Sono felice di questo nuovo passo in avanti nella strategia di sviluppo di Fca. Insieme alla recente quotazione delle azioni di Fca sul Nyse, la separazione di Ferrari preservera’ la rinomata tradizione italiana e la posizione unica del business di Ferrari consentendo agli azionisti di Fca di continuare a beneficiare del valore intrinseco di questo business”, ha detto John Elkann, presidente di Fca. L’amministratore delegato di Fca, Sergio Marchionne, ha dichiarato: “Dopo l’acquisizione della quota di minoranza in Chrysler all’inizio di quest’anno, la trasformazione di Fiat e Chrysler in Fca si e’ completata all’inizio di questo mese con il debutto al New York Stock Exchange. Con l’intento di rafforzare il Piano 2014-2018 e di massimizzare il valore dei nostri business per gli azionisti, e’ appropriato che noi perseguiamo percorsi separati per Fca e Ferrari. Il consiglio di amministrazione”, ha aggiunto Marchionne, “sostiene la convinzione del management che quest’operazione rappresenti per Fca la scelta migliore per supportare il successo del Gruppo nel lungo termine e nel contempo rafforzare significativamente la struttura del capitale di Fca”. La separazione di Ferrari sara’ soggetta alle usuali procedure autorizzative, analisi legali e fiscali, approvazione finale della struttura dell’operazione da parte del consiglio di amministrazione di Fca e altri requisiti di legge. Lo scorporo di Ferrari avra’ un effetto “trascurabile” sui conti di Fca, ha spiegato Marchionne, annunciando che restera’ presidente della Ferrari anche una volta completato lo scorporo del marchio da Fca. (AGI) .

Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.