TwitterFacebookGoogle+

Fiamme 'Sand Fire' avanzano, 20mila in fuga in California

Los Angeles (California) – L’incendio della valle di Santa Clarita, in California, a nord di Los Angeles ha ridotto in cenere finora piu’ di 142 chilometri quadrati e provocato l’evacuazione di almeno 20mila residenti e 10mila case: sono gli ultimi dati diffusi dalle autorita’ della contea di Los Angeles, davanti alla progressione delle fiamme ormai al quarto giorno. Malgrado gli sforzi di 3mila pompieri e 26 elicotteri, le fiamme, attizzate da venti violenti, il clima secco e un caldo soffocante, hanno gia’ distrutto decine di case e causato almeno un morto, un uomo ritrovato carbonizzato all’interno della sua vettura in un parcheggio sabato sera.

Originate nel tardo pomeriggio di venerdi’ vicino Sand Canyon Road a Santa Clarita, in una regione di colline e canyon, una sessantina di chilometri a nord di Los Angeles, le fiamme non accennano a diminuire: minacciata l’oasi naturale dell’attrice Tippi Hedren, e’ andata distrutta la gran parte di una location, Sable Ranch, utilizzata dagli anni ’70 per la produzione soprattutto di film western. L’unica struttura rimasta intatta e’ un gigantesco dinosauro in metallo che sara’ impiegato in una serie di Netflix. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.