TwitterFacebookGoogle+

Filippine: 10 morti 5 feriti in attacco attribuito ad Abu Sayyaf

Dieci persone, fra cui un bambino di dieci anni, sono morte e cinque sono rimaste ferite in un attentato con un’autobomba a Basilan, un’isoletta nel sud delle Filippine: le autorità locali attribuiscono l’attacco al gruppo islamista Abu Sayyaf. L’attentato questa notte nei pressi di una base militare a Lamitan, capoluogo di Basilan, quando un terrorista suicida ha fatto esplodere il furgoncino che stava guidando, come conferma il portavoce dell’esercito colonnello Edgard Arevalo. I morti sono un soldato, cinque membri delle forze armate dei cittadini (CAFGU in inglese) – milizie formate da civili che sostengono l’esercito in quella zona – e quattro civili, familiari membri di persone che vivono e operano nella base.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.