TwitterFacebookGoogle+

Filippine, strage nella città del presidente

Manila – Strage nella città del nuovo presidente delle Filippine, Rodrigo Duterte. Una bomba è esplosa in un mercato notturno a Davao, nell’isola di Mindanao. Secondo la Cnn, ci sono 25 morti e una sessantina di feriti. L’esplosioe è avvenuta poco prima delle 23 locali (le 17 in Italia). A Mindanao operano diversi gruppi separatisti islamici. Davao è la città di cui il presidente filippino  Duterteè stato sindaco per oltre vent’anni e dove torna ogni weekend. Nei giorni scorsi la polizia aveva reso noto di aver sventato un attentato contro Duterte.  (AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.