TwitterFacebookGoogle+

Fiocco rosa su portaerei anti-Isis, una militare partorisce a bordo

Roma- Fiocco rosa inaspettato a bordo della portaerei statunitense Eisenhower, ancorata nel Golfo Persico dove e’ impegnata nei bombardamenti anti-Isis in Iraq e Siria. Il lieto evento ha colto di sorpresa non solo l’equipaggio, ma anche la mamma, una militare della Marina che ignorava di essere incinta. La donna, hanno fatto sapere fonti dell Us Navy, e’ entrata in infermeria domenica scorsa per un brutto mal di stomaco e ne e’ uscita qualche ora dopo con una neonata di 3,100 kg. Mamma e figlia sono state immediatamente trasportate in elicottero in un ospedale del Bahrein per le prime cure e sono in ottima salute. “Questa e’ la cosa piu’ importante per noi”, fanno sapere dalla Marina.

La nave aveva lasciato Norfolk, in Virginia, lo scorso 1 giugno, per una missione di sette mesi nel Golfo. Secondo le disposizioni, tutti i membri della Marina statunitense sono sottoposti a controlli sanitari annuali e le donne in gravidanza sono autorizzate a restare a bordo della nave fino alla 20ma settimana se la struttura ospedaliera piu’ vicina e’ raggiungibile entro sei ore. Quello dell’Eisenhower non e’ il primo caso di parto a bordo di una nave militare Usa: nel 2003, sempre nel Golfo Persico un’altra donna in uniforme aveva partorito sulla Uss Boxer, mentre la Uss Yellowstone vanta ben due nascite, una nel 1989 alla base navale di Norfolk e una nel 1994 a Gaeta. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.