TwitterFacebookGoogle+

Fisco: arrivano i rimborsi immediati per i cittadini

(AGI) – Roma, 26 giu. – “Oggi si fa un passo avanti gigantesco per la semplificazione del fisco”. Lo ha detto il premier Matteo Renzi dopo il via libera dal parte del Consiglio dei ministri ai cinque decreti attuativi della delega fiscale. “L’Agenzia delle Entrate – ha aggiunto – e’ vista sempre piu’ come consulente e non controparte del cittadino”. L’aggio che i contribuenti pagano sulle cartelle si ridurra’ dall’8% al 6%. Lo hanno annunciato il premier Matteo Renzi e il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan in conferenza stampa. Con il dlgs sulla riscossione “si riduce quello che fino ad oggi si chiamava aggio e da oggi si chiamera’ ‘contributo pubblico alla gestione dei costi di riscossione’ di un quarto”, ha detto Padoan e Renzi ha specificato che passera’ “dall’8 al 6%”, commentando: “#Tanta roba”. Padoan, chiarezza e migliori rapporti con contribuenti Le nuove norme sul contenzioso approvate oggi dal Cdm prevedono “l’immediata esecutivita’ delle sentenze: se il cittadino ottiene il riconoscimento di un rimborso non deve aspettare anni per avere i soldi ma li puo’ avere immediatamente” ha detto il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan. I decreti fiscali varati dal Cdm di oggi “creano un quadro di maggiore chiarezza per il cittadino” e “migliorano i rapporti dei contribuenti con il fisco”. In particolare, ha spiegato Padoan, il decreto sul monitoraggio dell’evasione fiscale prevede “meccanismi permanenti che permettano di valutare” anche attraverso una “commissione ad hoc”. Lo stesso discorso vale per le tax expenditure, che sono “molto diffuse e molto disordinate” e vanno razionalizzate e ridotte. Quanto agli interpelli, viene introdotto “a favore del contribuente il silenzio assenso: se entro 90 120 giorni non si ottiene risposta dall’amministrazione tributaria essa viene data per acquisita”. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.