TwitterFacebookGoogle+

Fisco: banche potranno dedurre svalutazioni e perdite su crediti

(AGI) – Roma, 27 giu. – Le svalutazioni e le perdite su crediti verso la clientela iscritti in bilancio a tale titolo e le perdite realizzate mediante cessione a titolo oneroso sono deducibili integralmente dalle banche nell’esercizio in cui sono rilevate in bilancio. Lo stabilisce il decreto legge in materia fallimentare, pubblicato stasera in Gazzetta Ufficiale. Le svalutazioni e le perdite diverse da quelle realizzate a titolo oneroso si assumono al netto delle rivalutazioni dei crediti risultanti in bilancio. Le nuove disposizioni si applicano dal periodo di imposta in corso al 31 dicembre 2015. In via transitoria, per il primo periodo di applicazione, le svalutazioni e le perdite sui crediti diverse dalle perdite realizzate mediante cessione a titolo oneroso sono deducibili nei limiti del 75% del loro ammontare.(AGI) .
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.