TwitterFacebookGoogle+

Fisco: Nomisma, taglio tasse casa favorisce i piu' ricchi

(AGI) – Roma, 5 set. – Il taglio dell’imposta sulla prima casa genererebbe uno stimolo per il mercato alquanto modesto e un risparmio “esiguo”, stimabile in circa 17 euro al mese per i due terzi delle famiglie italiane. Lo sottolinea Nomisma, che avverte che il provvedimento non andrebbe nemmeno nel senso di una maggiore equita’. “Evidenziata la scarsa capacita’ di stimolo, e’ necessario chiedersi se il provvedimento tuttavia persegua obiettivi di redistribuzione del carico fiscale nel senso di una maggiore equita’”, ricorda Luca Dondi Consigliere delegato di Nomisma. “A nostro parere, sulla base dei dati dell’indagine delle famiglie italiane realizzata dalla Banca d’Italia, la risposta e’ anche in questo caso negativa, in quanto a beneficiare del provvedimento sarebbero le famiglie con disponibilita’ reddituali medie piu’ elevate. Emerge con un’evidenza degna di maggiore attenzione la sperequazione delle disponibilita’ economiche tra nuclei di proprieta’ e nuclei in affitto”. Se la caratterizzazione dei beneficiari del taglio delle tasse sulla casa risulta oltremodo complessa, spiega Nomisma, si possono escludere con ragionevole certezza quasi sempre le famiglie con disponibilita’ economiche piu’ contenute. Occorre infatti ricordare come allo sgravio a favore di tali nuclei abbiano in molti casi gia’ provveduto le Amministrazioni locali attraverso la discrezionalita’ impositiva a loro attribuita dalla normativa in essere. “L’unica via affinche’ si possa giungere a un sistema impositivo piu’ equo continua ad essere la riforma del Catasto”, ricorda Dondi. “Al Governo va riconosciuto il merito di essersi sottratto all’ennesima giro di roulette su aliquote e moltiplicatori per correggere le forti sperequazioni dell’attuale sistema, ma rimangono le perplessita’ sul progetto di riforma. Appare alquanto faticoso individuare la linea di politica economica che si intende perseguire”, conclude Dondi. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.