TwitterFacebookGoogle+

Fitch: in Italia il credito migliora, la recessione sta finendo

(AGI) – Roma, 28 apr. – Il miglioramento delle condizioni del cerdito in Italia segnala che “la prolungata recessione del Paese sta finendo”. Il giudizio e’ di Fitch, secondo cui il Pil italiano salira’ dello 0,6% quest’anno e dell’1% il prossimo. L’agenzia di classificazione ritiene che, nonostante i dati Istat testimonino un’ulteriore contrazione degli impieghi al settore privato di quasi il 2% su base annua a fine febbraio, “un punto di svolta e’ stato raggiunto”. E nel 2015 i prestiti dovrebbero aumentare in media del 3-4%. Anche la fiducia dei consumatori e’ in ripresa e questo dovrebbe avere effetti positivi sulla domanda di credito per l’acquisto di beni durevoli. La richiesta di mutui immobiliari si rafforza, sostenuta dai bassi tassi d’interesse. Troppo presto, tuttavia, per lasciarsi andare all’ottimismo. “I segnali di crescita dei prestiti in arrivo dalle banche italiane”, avverte Fitch, “sono ancora fragili” e “in alcuni comparti chiave, come le costruzioni, gli investimenti restano bassi”. (AGI)
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.