TwitterFacebookGoogle+

Fiumicino: si riprende a volare Sindaco, "Incendio era doloso"

(AGI) – Roma, 29 lug. – L’incendio di oggi la cui conseguenza e’ stato il blocco dei decolli aerei a Fiumicino “ha interessato alcune zone limitrofe allo scalo, ma esterne al perimetro aeroportuale”. Lo riferisce in una nota l’Enac, spiegando che si sta lentamente tornando alla normalita’. In particolare, spiega l’ente, “i voli in partenza sono stati interdetti in quanto la pista 2 e’ stata chiusa dalle ore 14:20 alle ore 15:45. La pista 3, quella solitamente dedicata agli atterraggi, e’ sempre stata operativa. La pista 1, invece, e’ rimasta chiusa per consentire le attivita’ di spegnimento dell’incendio. Dalle ore 15.45 circa lo scalo di Fiumicino sta riprendendo lentamente a operare con flussi ritardati per non interferire con i mezzi aerei utilizzati per le operazioni di spegnimento dell’incendio”. La societa’ di gestione dello scalo, Aeroporti di Roma, “e’ al lavoro per ripulire le piste dai detriti dell’incendio, mentre personale della societa’ e’ presente in aerostazione per fornire informazioni ai passeggeri dei voli coinvolti nei ritardi”. Il sindaco del Comune di Fiumicino, Esterino Montino, spiega che “le fiamme si sarebbero propagate da 2-3 punti diversi, anche lontani tra di loro, il che farebbe pensare a una probabile origine dolosa dell’incendio”. .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.