La Piovra cattolica

Per i cardinali Scajola era il “politico dei cattolici”

ScajolaIn una intercettazione l’ex ministro dice di avere l’appoggio di due cardinali e un vescovo.

Francesco Peloso -
«Lo apprendo adesso, anzi l’ho appreso ieri, e questo dice tutto, non c’è assolutamente altro». Il cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei e in questo caso soprattutto arcivescovo di Genova, nega recisamente ogni suo ipotetico sostegno alla candidatura di Claudio Scajola

“Dai frutti riconoscerete le radici”. Un’indagine su Comunione e liberazione

“Adista” n. 19, 24 maggio 2014 -

Luca Kocci -
C’è una parabola evangelica, quella dell’albero e dei frutti, raccontata da Gesù al termine del Discorso della Montagna che in un certo senso invita a cercare le cause strutturali delle responsabilità individuali, non per azzerarle ma per comprenderle meglio «Ogni albero buono produce frutti buoni e ogni albero cattivo produce frutti cattivi – dice Gesù –;

Bergoglio passi dalle parole ai fatti: tagli l’8 per mille

Domani potrebbe essere l’occasione storica per una svolta nei rapporti tra Stato e Chiesa. Renzi, però, non c’entra nulla, visto che simula scontri elettorali con burocrazia, magistrati, sindacati, Confindustria, Rai ma non con la Chiesa, così come è pronto a tagliare tutto tranne i privilegi clericali, nemmeno quel miliardo e duecento milioni di euro delle nostre tasse che ogni anno finisce nelle casse della Conferenza episcopale italiana

Stati Uniti, LA CORTE SUPREMA USA ISTITUZIONALIZZA LE PREGHIERE

“Una di­sfat­ta per la neu­tra­li­tà re­li­gio­sa”.
È sta­to que­sto il la­pi­da­rio com­men­to del New York Ti­mes alla no­ti­zia che la Cor­te Su­pre­ma ha le­git­ti­ma­to le pre­ghie­re in aper­tu­ra del­le se­du­te di un con­si­glio co­mu­na­le.

In ef­fet­ti, quel­lo che Tho­mas Jef­fer­son de­fi­ni­va “il muro di se­pa­ra­zio­ne tra Sta­to e Chie­sa” è sta­to pic­co­na­to non poco da una de­ci­sio­ne pa­le­se­men­te cle­ri­ca­le.

Vorrei una Chiesa povera, disse Papa Francesco

Papa FrancescoTesto di Francesco Peloso -
 
Uno Stato nello Stato: in tal modo si configura l’immenso patrimonio immobiliare del Vaticano in Italia.

Una realtà talmente articolata che sfugge a catalogazioni definitive; stime attendibili dicono che il 20% del totale dei beni immobili del Paese appartiene ad enti ecclesiastici, congregazioni vaticane, ordini religiosi e società legate alla Chiesa cattolica più o meno direttamente.