TwitterFacebookGoogle+

Forni' armi a Coulibaly, catturato in Spagna

Madrid – E’ stato catturato in Spagna, nella localita’ andalusa di Rincon de la Victoria, l’uomo che avrebbe fornito ad Amedy Coulibaly l’arsenale utilizzato per due degli attacchi jihadisti d’inizio 2015 a Parigi, quelli dell’8 gennaio in cui mori’ una vigilessa e dell’indomani contro il mini-market kosher ‘Hypercacher’, costato quattro morti e seguito di due giorni alla strage nella redazione del settimanale satirico ‘Charlie Hebdo’, perpetrata invece dai fratelli Kouachi. Lo hanno annunciato fonti della polizia iberica, secondo cui l’arrestato e’ un cittadino francese. Si chiama Antoine Denive, 27 anni, nato a Sainte Catherine nel dipartimento nord-orientale del Passo di Calais, noto agli inquirenti come mercante d’armi e inseguito da un mandato di cattura europeo. Gia’ interrogato dal giudice, Denive ha negato di aver venduto le armi a Coulibaly ma ha nondimeno accettato di essere consegnato alla Francia. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.