TwitterFacebookGoogle+

Francia: governo pronto a ricapitalizzare Edf 'se necessario'

(AGI) – Parigi, 17 mar. – Il governo di Parigi e’ disposto a ricapitalizzare l’utility Edf “se necessario”. Lo ha dichiarato il ministro dell’Economia francese, Emmanuel Macron, durante una visita alla centrale nucleare di Civaux. “Se c’e’ bisogno di ricapitalizzare, lo faremo”, ha affermato Macron, “se c’e’ bisogno di rinunciare nuovamente ai dividendi, lo faremo”.
Controllata all’84% dallo Stato francese, Edf e’ in difficolta’ a causa degli elevati costi della centrale nucleare di nuova generazione di Hinkley Point, che dovra’ essere costruita in Gran Bretagna. L’elevato costo del progetto, pari a 23 miliardi di euro, ha suscitato forti critiche per la sua difficile sostenibilita’. Edf, oltre a un debito da 37 miliardi di euro e all’erosione dei ricavi dovuta al calo del prezzo dell’elettricita’, dovra’ infatti sopportare anche i costi dell’annunciata acquisizione della divisione reattori di Areva, altra societa’ in cattive acque finanziarie.
“Faremo uno sforzo, il governo ha iniziato a farlo in qualita’ di azionista”, ha sottolineato Macron. Il mese scorso Parigi ha, per esempio, accettato di ricevere azioni in luogo dei dividendi, consentendo all’azienda di risparmiare 1,8 miliardi di euro. La cifra necessaria per rendere sostenibile la costruzione della centrale di Hinkley Point e’ pero’ ben piu’ elevata: almeno cinque miliardi secondo alcuni analisti. Secondo fonti interne all’azienda, la richiesta di un aumento di capitale e’ partita proprio dal’ad di Edf, Jean-Bernard Levy.
“E’ l’unica soluzione per finanziare questo genere di progetto”, affermano le fonti. Non si tratta pero’ di una cifra semplice da stanziare per un esecutivo, come quello di Parigi, che deve mettere in ordine i conti pubblici per rientrare nei parametri del Patto di Stabilita’. Sarebbe quindi allo studio una dismissione del 25% di Rte, la societa’ che gestisce le reti, che, secondo le stime di Natixis, frutterebbe a Edf circa 3,5 miliardi. (AGI)
.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.