TwitterFacebookGoogle+

Frane e smottamenti in Sierra Leone, più di 300 morti

E’ salito ad almeno 312 morti, ma è destinato a peggiorare ancora, il bilancio delle frane e degli smottamenti a Freetown, capitale della Sierra Leone. E’ l’ultimo bilancio fornito dalla Croce Rossa, che ritocca un precedente conteggio di almeno 200 morti, tra cui 60 bambini. Secondo il quotidiano The Sierra Leone Telepraph, aggiungendo che più di 100 persone sono morte per uno smottamento a Regent, località a sud della capitale. Nell’area sono state costruite numerose abitazioni abusive. Diverse persone sono rimaste intrappolate nelle case sommerse dal fango. Altre due aree sono state colpite dal disastro, Kissy Brook e Dworzak Farm.

AFP

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.