TwitterFacebookGoogle+

Freccero: “La Rai con Renzi? Era meno servile verso B.”

Da il Fatto Quotidiano del 7.3.14

“”Con Silvio Berlusconi non c’era tutto questo servilismo dell’informazione che c’è verso Renzi. È una cosa insopportabile”. Parola di Carlo Freccero, che ieri a La Zanzara su Radio 24 si è scagliato contro il nuovo corso preso da viale Mazzini e dall’informazione italiana: “La Rai è già renziana – ha spiegato durante la trasmissione – ma si adegua sempre. Mi colpisce la stampa, è un inno continuo. La7? Sì, Mentana è abbastanza renziano, senza dubbio”. Una situazione frutto dell’abilità del neo premier ma anche dei giornalisti: “Renzi dà il cellulare a tutti. C’è una forma di cameratismo coi giornalisti che vuol dire tante cose. Con Berlusconi non c’era. Ci deve essere un distacco”. Un caso su tutti: “La visita alla scuola di Siracusa è straordinaria, da regime. Renzi sta dimostrando chi è. Mi ha messo tristezza vedere quelle maestre che trovano in lui un nuovo salvatore, è una forma di analfabetismo”. Freccero ha parlato anche degli espulsi del Movimento 5 Stelle. “Sono dalla parte di Grillo. Se tu scegli Grillo devi ubbidirgli. È una forma di fedeltà. M5S è fatto in gran parte di volontari. È un movimento già molto liquido, se dai modo di parlare a casaccio rischi di fare confusione, creare ccaos, di non capirci più nulla.””

Fonte

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.