TwitterFacebookGoogle+

Fukushima: 3 dirigenti Tepco incriminati per disastro nucleare

(AGI) – Tokyo, 31 lug. – Tre dirigenti della Tepco sono stati incriminati per negligenza per il disastro di Fukushima per quello che sara’ il primo processo penale a carico di funzionari della compagnia che gestisce la centrale nucleare giapponese colpita dal disastro causato dallo tsunami del 2011. Sono il presidente della compagnia all’epoca del disastro, Tsunehisa Katsumata, 75 anni e i due ex vicepresidenti Sakae Muto, 65enne e il 69enne Ichiro Takekuro. La decisione di incriminare i tre e’ stata presa il 17 luglio da una giuria composta da cittadini, secondo la quale i dirigenti “non attivarono misure preventive nei confronti del rischio tsunami”. La giuria si e’ espressa dopo la presentazione, nel 2012, di una denuncia penale contro 42 persone (tra le quali l’allora premier Naoto Kan) secondo la quale la centrale rimase in attivita’ senza che fossero adottate misure per garantire la sicurezza dell’impianto. La giuria che ha esaminato la denuncia e’ un organo a cui raramente si fa ricorso in Giappone, ed e’ composta da 11 cittadini anonimi che vengono sostituiti ogni sei mesi. Quello del 17 luglio e’ stato il secondo verdetto favorevole all’incriminazione, che fa seguito ad una precedente e analoga decisione presa a gennaio. A seguito del terremoto e del maremoto dell’11 marzo 2011, nella centrale nucleare si svilupparono quattro incendi che causarono, nei giorni successivi, la fusione dei noccioli dei reattori 1, 2 e 3. L’incidente fu classificato al massimo grado della scala, il settimo, finora raggiunto solo dal disastro di Chernobyl. La nube radioattiva sprigionatasi sulla centrale arrivo’ fino in Europa. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.