TwitterFacebookGoogle+

Galline legate e uccise per la Madonna: è la festa della Madonna delle Galline a Pagani

Si chiama Madonna delle galline, la tradizione aberrante che si festeggia in provincia di Salerno.

di Non Solo Animali –

Salerno – La tradizione popolare racconta che nel XVI secolo, alcune galline, razzolando, portarono alla luce una icona della Madonna che era stata sotterrata per sottrarla per proteggerla dall’attacco dei saraceni. Da quel giorno purtroppo, i contadini di Pagani sono soliti offrire alla Vergine alcune galline in segno di devozione.

La festa popolare e tanto discussa della Madonna delle Galline, si tiene ogni Domenica successiva alla Pasqua, quest’anno cade oggi 23 Aprile. Anche in questa edizione i volatili continuano ad essere donati ai piedi della statua a volte con le ali spezzate e con le zampe legate lasciati alla Vergine Maria, per tutto il giorno, costretti a sopportare il forte baccano dei festeggiamenti fino ai fuochi pirotecnici. Nel momento in cui esplodono in cielo i botti, la gente grida ingenuamente al miracolo perché i volatili non si muovono. Il motivo in realtà è che rimangono come paralizzati per il terrore con il rischio di morire di infarto e chissà se questo fatto la Madonna sarebbe d’accordo. La processione con la statua della Madonna avviene con un carro al seguito completamente addobbato di fiori e volatili legati uno accanto all’altro, ivi compresi pavoni oche e piccioni, in questo contesto poco naturale gli animali si difendono beccandosi uno con l’altro e ferendosi anche in modo grave.

L’oca sta beccando la gallina legata al suo fianco

Una festa che potrebbe continuare benissimo anche senza gli animali o usando le galline sotto forma di icone o di statuine così come è per la Madonna, eppure anche oggi la festa ha inizio e se dobbiamo ancora riprenderci per la mattanza appena trascorsa degli agnelli pasquali, ecco che sempre in nome della religiosità a dover soccombere alle numerose angherie perpetrate dall’uomo, sono questa volta degli animali altrettanto docili e innocenti: delle povere e intimorite galline.

La questione Madonna delle Galline è stata portata in parlamento anche dall’onorevole del M5S Paolo Bernini, deciso a prendere dei seri provvedimenti contro la festa che maltratta gli animali.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.