TwitterFacebookGoogle+

Gb: 300 stl al di' a 124 Lord londinesi solo per andare a lavoro

(AGI) – Londra, 29 lug. – La politica britannica si rivela ogni giorno che passa sempre meno affine al concetto di ‘british’ dell’immaginario collettivo. Dopo lo scandalo rivelato dal Sun di Lord Sewel, beccato a sniffare cocaina in compagnia di passeggiatrici, il Daily Mail rivela di come 124 dei 161 Lord che vivono a Londra chiedano il rimborso spese di 300 sterline al giorno (423 euro) solo per la fatica di partecipare alle riunioni della Camera Alta. La stessa identica somma degli altri 625 che vivono ai quattro ancoli del Regno Unito, e che quindi, debbono pagarsi un albergo ed un treno se non un aereo per sedere nei banchi rossi in cuoio capitonne’ con stola rossa bordata d’ermellino. Il Mail cita il caso particolare della 74enne baronessa Judith Wilkox pf Plumouth (conservatrice) che nonostante abiti in una casa da 4 milioni di sterline (5,6 di euro) a Great College Street, a soli 180 metri dalla House of Lords, ha chiesto e ottenuto 5.700 sterline al mese (8.000 euro) di rimborso spese per partecipare alle sedute, a poco piu’ di due passi da casa. I 786 Lord, ormai solo 92 nobili e membri per diritto ereditario, quasi tutti a qualsiasi titolo sostenitori (leggasi finanziatori) dei diversi partiti, non sono retribuiti ma alcuni, come la baronessa Wilkox, riescono a portare a casa un bel gruzzoletto solo per partecipare ai lavori della Camera Alta. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.