TwitterFacebookGoogle+

Gb: italiana decapitata, uomo scagionato per motivi psichiatrici

(AGI) – Londra, 23 giu. – E’ stato scagionato per “manifesta” malattia psichiatrica, e quindi e’ stato dichiarato non colpevole di omicidio volontario, Nicholas Salvador, l’uomo arrestato dopo la morte di Palmira Silva, l’82enne di origine italiana decapitata l’anno scorso, a settembre, nel nord di Londra. Secondo il tribunale, l’uomo e’ “legalmente malato”, una definizione che viene utilizzata nel Regno Unito quando una persona accusata di qualcosa viene ritenuta non colpevole per motivi psichiatrici. Si erano resi necessari piu’ di venti poliziotti, lo scorso 4 settembre, per la cattura dell’uomo. La donna, originaria di Avellino ma nel Regno Unito dagli anni ’50, era stata uccisa a colpi di machete e poi decapitata nel suo giardino di Edmonton. Dopo la cattura erano emersi alcuni particolari inquietanti. La polizia aveva dovuto rompere le finestre di alcune case per far scappare i vicini della donna, che si erano barricati all’interno delle proprie abitazioni in stato di terrore, all’urlo di “andate via! Andate via!”. L’assalitore, che si era da poco convertito alla fede islamica, si aggirava infatti nei giardini retrostanti le case, brandendo un machete, forse a emulare gli assassini del soldato Lee Rigby, ucciso da alcuni fanatici musulmani, nel quartiere di Woolwich, nel maggio del 2013. L’uomo era vicino di casa della donna, la quale da decenni gestiva, insieme a suo figlio Tony, una caffetteria nell’area di Edmonton. Gli agenti erano arrivati dopo che la polizia era stata chiamata dagli abitanti della zona, spaventati da Salvador che, con una grossa arma da taglio, cercava di rincorrere e uccidere alcuni animali domestici. Poi, nel giardino di Silva, la macabra scoperta, con il corpo decapitato e in una pozza di sangue. Da li’ anche il piano per salvare i vicini spaventati e per fermare l’uomo con un taser, uno strumento in grado di dare potenti scariche elettriche, stordendo la persona da catturare, e molto usato dalla Metropolitan Police di Londra. Ora, appunto, Salvador e’ stato scagionato e secondoil Guardian il tribunale ha stabilito che al momento dei fatti era affetto da “schizofrenia paranoide”. Per l’uomo ora, riporta sempre il Guardian, si aprono le porte dell’ospedale psichiatrico. .
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.