TwitterFacebookGoogle+

Germania: terrorista iracheno accoltella poliziotta, ucciso dagli altri agenti

(AGI) – Berlino, 17 set. – Un iracheno e’ stato ucciso dala polizia tedesca a Berlino dopo che questi aveva ferito un’agente a coltellate. L’uomo, hanno riferito gli investigatori, un “sospetto islamista” aveva 41 anni ed era stato gia’ condannato per aver programmato un attacco terroristico. L’uomo era stato fermato a Spandau, periferia ovest di Berlino, da una poliziotta che si era accorta del suo atteggiamento aggressivo nei confronti dei passanti. L’iracheno l’ha ferita gravemente con un coltello e a quel punto i colleghi della donna gli hanno sparato. L’uomo aveva rimosso in precedenza un braccialetto elettronico che gli era stato ordinato di indossare.

Rafik Mohamad Yousef, cosi si chiamava, era stato condannato nel 2008 insieme ad altre due persone per aver programmato di uccidere l’ex primo ministro iracheno Iyad Allawi nell’ambito di un piano ordito nel 2004 dal gruppo terrorista Ansar al-Islam. L’attentato era stato sventato, ha spiegato la polizia tedesca, solo qualche giorno prima che i tre viaggiassero a Berlino, dove il processo contro il gruppo comincio’ nel 2006.

Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.