TwitterFacebookGoogle+

Giudice Corte Suprema si scusa con Trump

Washington – Alla fine Donald Trump ha vinto un’altra volta e stavolta contro l’Istituzione per eccellenza negli Stati Uniti: la Corte Suprema. Uno dei nove giudici a vita, Ruth Bader Ginsburg si e’ detta “dispiaciuta” di aver aver definito in un’intervista il candidato, ancora ‘in pectore’ repubblicano “un truffatore”. L’83enne giudice aveva effettivamente rotto l’imparzialita’ sacrale che contraddistingue i 9 depositari della Costituzione Usa. Le sue parole sono state considerate ancor piu’ scorrette perche’ il giudice Ginsburg venne nominato dal presidente democratico Bill Clinton nel 1993. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.