TwitterFacebookGoogle+

Gli impresentabili di Meghan sono il lato trash del Royal Wedding

La storia di Meghan e Harry, una ‘civile’ americana e un principe inglese che si innamorano per caso e si sposano, sembra la trama di una soap opera. Una di quelle che avrebbe potuto interpretare la sposa stessa, ex attrice. Ma una serie di scandali ha rischiato di rovinare tutto. Dietro ci sono sempre loro: i Markles, la famiglia sui generis di cui a breve farà parte Harry, sesto in linea di successione al trono britannico.

Tutti gli scivoloni dei pr della regina

Ma com’è possibile che la rete di pubbliche relazioni della regina abbia fatto un tale disastro? Se lo chiedono i tabloid britannici, primo fra tutti il Daily Mail che prova a fare luce su tutti gli ‘scivoloni’.

Era possibile prevedere che il padre di Meghan avrebbe tentato di vendere le foto del matrimonio? O che il fratello avrebbe messo in guardia Harry dalla sorella “cinica e presuntuosa pronta a prendersi gioco di tutti”? Forse non nel dettaglio, ma per il quotidiano sarebbe bastato ‘googlare’ i loro nomi per scoprire un passato non proprio all’insegna della correttezza.

Gli impresentabili di Meghan

Sarebbe sicuramente saltato fuori, ad esempio, che Tom, come viene familiarmente chiamato il fratello di Meghan, tempo fa era stato arrestato perché, ubriaco, aveva minacciato con una pistola la fidanzata. Poi aveva chiesto scusa e la denuncia era stata ritirata.

Con suo padre, Thomas Markle, 73 anni, poi, la futura sposa ha sempre avuto un rapporto altalenante, colpa anche il ‘debole’ per i soldi. Lo stesso per il quale avrebbe concordato con i paparazzi la vendita delle foto del royal Wedding per 100mila dollari. Lo scandalo lo ha travolto all’istante e Thomas, ex direttore delle luci che lavorava a Hollywood e oggi vive in Messico, a Rosario Beach, ha comunicato a Tmz di dover subire un intervento al cuore che gli rende impossibile partecipare al matrimonio reale in programma sabato. Sempre secondo Tmz, Meghan considera “stupido” quello che ha fatto il padre ma non un crimine.

E poi c’è la sorellastra Samantha Grant, 53 anni, ex modella, che ha accusato la futura moglie di Harry di essere un’arrampicatrice sociale. Poi ha chiesto scusa, ha auspicato un invito al matrimonio, salvo infine tornare sui suoi passi, schierandosi dalla parte del padre sostenendo in diverse interviste che Thomas Markle “è stato escluso dal matrimonio per colpa di Meghan”. L’ultimo attacco alla sorella è di qualche ora fa: “Non può permettersi di dirmi se posso parlare o no. Se si tratta di me e di mio padre, in questo paese esiste una cosa che si chiama libertà di parola”. Secondo quanto riporta il Times, la donna ha poi promesso di dare alle stampe un libro sul quale sta lavorando che dovrebbe intitolarsi “The Diary of Princess Pushy’s Sister”.

Sono già arrivati a Londra per dare interviste a pagamento alcuni parenti non graditi. Si tratta di Tracy Dooley, ex moglie del fratellastro di Meghan, dei suoi due figli uno dei quali coltiva marjuana: saranno “corrispondenti speciali” di “Good morning Britain”, nonostante non vedano Meghan da 20 anni.

I presentabili (ma non invitati)

Tra gli strani personaggi che popolano la famiglia di Meghan e che imbarazzano Buckingham Palace ce ne sono due che avrebbero potuto risollevare l’immagine dei Markle ma che non sono stati invitati: lo zio diplomatico e quello vescovo. E non si capisce perché non saranno presenti, osserva il Daily Mail.

“Frederick Markle, 75, è il vescovo della Chiesa Cattolica Ortodossa orientale che conta appena 40 membri, ma è pur sempre un religioso che avrebbe potuto chiacchierare con il capo della Chiesa anglicana: la regina Elisabetta”.

L’altro zio, invece, Micheal Markle, 78 anni, è un diplomatico statunitense in pensione. E non è un caso se il suo primo lavoro Meghan lo ottenne proprio presso l’ambasciata americana a Buenos Aires.

A far alzare il sopracciglio ai media britannici c’è poi il fatto che Harry non ha mai incontrato il futuro suocero, e che i più cari amici dello sposo sono stati esclusi dal matrimonio. Persino Pippa Middleton, la sorella della duchessa di Cambridge, Kate, non è nella lista dei 200 amici intimi che prenderanno parte al ricevimento serale.

 

 

 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.