TwitterFacebookGoogle+

Golpe militare in Turchia Erdogan lascia Ankara

Spari ad Ankara. Jet militari ed elicotteri sorvolano la capitale. Dichiarati coprifuoco e legge marziale

Colpi d’arma da fuoco sono stati avvertiti ad Ankara. Aerei da guerra ed elicotteri stanno sorvolando la capitale turca.

Lo riferiscono i media locali secondo i quali sono stati chiusi anche 2 ponti sul Bosforo a Istanbul. Media locali riferiscono di un’inusuale attività militare ad Ankara e a Idtanbul. Mezzi blindati delle forze di sicurezza sono stati schierati su due ponti sul Bosforo chiusi al traffico civile mentre F-16 ed elicotteri dell’esercito turco sorvolano a bassa quota l’area. Secondo le testimonianze, le autorità turche avrebbero chiuso i due ponti sul Bosforo a Istanbul dove sarebbe stata avvertita anche la presenza di jet militari nei cieli. A far luce sulla situazione sono arrivate le parole del premier Binali Yildirim: “In Turchia è in corso un tentativo llegale di assumere il potere da parte di alcun militari. I responsabili pagheranno il prezzo più alto”. Con un proclama letto alla tvg di Stato, occupata dai milityari, lo stato maggiore delle forze armate ha annunciato di aver “preso il potere”. Il sindaco di Ankara Ibrahim Melih Gokcek ha lanciato attraverso Twitter un appello ai cittadini a scendere nelle strade della capitale turca. “Tutti in strada”, ha scritto. Intanto dai canali della tv di Stato Trt è stato annunciato che le forze armate turche hanno dichiarato la legge marziale ed il coprifuoco. I militari golpisti hanno preso la sede dell’Akp, il partito del presidente Erdogan. Ed è lo stesso Erdogan a parlare alla Cnn turca chiedendo ai cittadini di scendere in strada. Il presidente turco è poi apparso ma non in tv ma sui telefonini per denunciare “una rivolta di una minoranza dell’esercito. La Nazione deve serrare i ranghi e difendere il Paese , la democrazia ed il Governo, Scendete in piazza e date la vostra risposta ai golpisti. Il popolo deve resistere e ribellarsi e respingere quello che è a tutti gli effetti un colpo di stato militare. Questo colpo di Stato non avrà successo. Prima o poi sarà eliminato. Tornerò ad Ankara”. Infine secondo alcune indiscrezioni citate da fonti Usa, Erdogan in questo momento sarebbe in volo verso la Germania. Il Presidente turco avrebbe chiesto asilo a Berlino, ma a quanto pare è stata negata l’autorizzazione all’atterraggio.

http://www.ilgiornale.it/news/mondo/turchia-carri-armati-strada-istanbul-chiusi-ponti-su-bosforo-1284852.html

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.