TwitterFacebookGoogle+

Google camp: una cafonata mondiale

Capisco che ci sono un’entrata e un certo ritorno pubblicitario.

Tuttavia, questo Google Camp mi pare una cafonata mondiale, un’ostentazione di ricchezza, di lusso in una Terra, in città dove manca l’essenziale per una vita degna.

In questi giorni, manca anche l’acqua in diversi comuni e quartieri, mentre cumuli d’immondizia sfidano il cielo.

Che strano! Nel ’68 la ricchezza, lo sfarzo erano duramente contestati oggi sono osannati, celebrati. Anche questo mutamento d’approccio culturale è la prova della nostra sconfitta.

Anche se i vincitori non possono dimostrare di avere avuto ragione. Specie quando organizzano tali spocchiose manifestazioni.

Agostino Spataro

2 agosto 2016.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.