TwitterFacebookGoogle+

Grande Amnistia: no di Alfano, "dietro ogni condannato c'e' una vittima"

(AGI) – Milano, 2 set. – “Il Santo Padre fa un lavoro, io che faccio il ministro dell’Interno non posso che ricordare che dietro ogni condannato in via definitiva ci sono le vittime di quei reati a cui lo Stato deve rispetto”. Cosi’ il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, risponde a una domanda sull’ipotesi, auspicata dal Papa, di fare un’amnistia. Secondo Alfano, “dobbiamo fare in modo che le nostre carceri non siano luoghi di detenzione e violenza ma di rieducazione”. Tuttavia, aggiunge il ministro, “dobbiamo far si’ che chi e’ condannato in carcere ci resti fino all’ultimo giorno” e se c’e’ il problema del sovraffollamento “dobbiamo costruire nuove carceri”. (AGI)
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.