TwitterFacebookGoogle+

Grecia: domani direttivo Bce, possibili aiuti anche dopo default

(AGI) – Roma, 30 giu. – Sara’ ancora la Grecia al centro del Consiglio Direttivo della Bce, gia’ in calendario, che dovra’ valutare se proseguire o meno l’erogazione di liquidita’ di emergenza alle banche elleniche attraverso il meccanismo Ela, in questi mesi unico canale tramite il quale Atene e’ riuscita ad approvvigionarsi di contanti. Nel vertice straordinario di domenica l’Eurotower aveva respinto la richiesta di un ulteriore innalzamento di 6 miliardi del tetto di liquidita’ di emergenza ma, a quanto si apprende, dovrebbe consentire alle banche elleniche di utilizzare il denaro rimasto. Gli 89 miliardi di euro presenti nell’Ela dovrebbero essere pero’ quasi esauriti, motivo che ha spinto le autorita’ elleniche a imporre un limite di 60 euro al giorno sui prelievi al bancomat. Che Francoforte non intenda staccare la spina almeno fino alla pubblicazione dei risultati del referendum del 5 luglio lo si comprende dalle delucidazioni tecniche fornite alla Reuters da Felix Hufeld, membro del Consiglio di Supervisione della Bce, il quale ha spiegato che le banche elleniche potrebbero continuare a essere considerate “solvibili” anche giorni dopo una dichiarazione d’insolvenza, che di fatto dovrebbe essere sancita oggi dal mancato pagamento degli 1,6 miliardi di euro dovuti oggi al Fondo Monetario Internazionale. “E’ una questione di giorni, si puo’ discutere per ore quanti, se due, tre, quattro o cinque giorni, ha spiegato Hufeld ai giornalisti. Cio’ significa che ci sono i presupposti tecnici per consentire alla Bce di mantenere a galla le banche greche per tutta la settimana. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.