TwitterFacebookGoogle+

Grecia: Padoan, accelerare Uem per difendere euro da shock

(AGI) – Roma, 30 giu. – “Qualunque sia la soluzione alla vicenda immediata e’ indispensabile che l’Unione monetaria abbia un sussulto positivo di integrazione per mettere al riparo da shock importanti”. E’ quanto ha affermato il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, nel corso di un intervento a un convegno alla Sapienza , in merito ai recenti sviluppi dei negoziati sulla Grecia. “Senza l’Unione Bancaria – ha osservato Padoan – la moneta comune non puo’ funzionare bene”. “Alla luce di cio’ che stiamo vivendo – ha sottolineato Padoan – e’ indispensabile accelerare il processo di integrazione dell’Unione Monetaria per offrire la migliore risposta alla situazione soprattutto nel lungo periodo”. “In questi anni in Europa – ha aggiunto il ministro – stiamo assistendo a un processo importante di integrazione dei mercati, l’unione bancaria ha fatto grandi progressi ma non e’ ancora stata completata. Rimane incompleto il terzo pilastro “. Per Padoan l’unione dei mercati finanziari “deve essere un progetto ambizioso, deve portare piu’ Europa anche in altri campi “. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.