TwitterFacebookGoogle+

Grecia: panico sui mercatiLo spread vola, Milano a -5%

(AGI) – Roma, 29 giu. – La crisi greca affossa le borse europee e l’indice Euro STOXX 50 ha segnato il calo percentuale giornaliero piu’ profondo dal 2011. A perdere in particolare e’ il settore bancario: i principali istituti di credito spagnoli, francesi, tedeschi e italiani cedono oltre il 6%. L’indice Stoxx Europe 600 scende del 4,4%.

Bper, Tenaris, Saipem, Yoox sono state congelate per l’eccessivo scostamento di prezzo. Altri cinque titoli tra i piu’ capitalizzati – Bpm, Ubi, UnipolSai, Tod’s e Mediolanum – non sono ancora riusciti a fare prezzo. Sul listino Mondadori cede il 9,6%, Buzzi il 6,2%, Autogrill il 6,5%. Enel perde il 4,1%, Eni il 3,8%.

Borse europee in picchiata: si aggravano le perdite dell’apertura ed ora i listini cedono oltre il 4% ad eccezione di Londra che arretra del 2,27%. Francoforte perde il 4,27%, Parigi il 4,23% e Milano del 4,34%. Atene oggi e’ chiusa.

La borsa spagnola avvia la seduta con un fortissimo calo del 5,25%. L’indice Ibex e’ a 10.775 punti. La borsa portoghese ha aperto con un calo del 5%.

Vola lo spread tra Btp italiani e Bund tedeschi ai primi scambi: il bond a 10 anni ha superato i 186 punti, con un rendimento del 2,15%. Al momento il differenziale e’ a 166 con un rendimento del 2,40%. Piu’ alto anche lo spread dei bond spagnoli e in forte rialzo, oltre i 10 punti, quello dei titoli greci a due anni.

Dopo l’impennata iniziale, lo spread si attesta a 161 punti base, con un rendimento del 2,39%.

Euro in flessione in avvio dei mercati finanziari a seguito della crisi greca. La moneta unica e’ scesa ai minimi da un mese a 1,0955 dollari sui circuiti elettronici, contro 1,1165 dollari di venerdi’ e al momento viene scambiata a 1,1070 dollari. Euro/yen a 135,9 e dollaro/yen a 122,7.

MERCATI ASIATICI IN FORTE CALO – Vanno male anche le borse asitiche nel giorno in cui la Grecia non aprira’ le proprie banche. Tokyo sta perdendo il 2,82%, Sydney il 2,24%, Seul l’1,56%, Taipei il 2,40%, Singapore l’1,35%.

Le cose vanno ancora peggio a Shanghai che gia’ aveva registrato perdite nelle ultime due settimane. Nonostante un taglio a sorpresa dei tassi di interesse nel weekend, lo Shanghai Composite Index cede il 7,35%.(AGI) .

Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.