TwitterFacebookGoogle+

Grecia: rischio default ma inviano pattuglia acrobatica a show Gb

(AGI) – Roma, 3 lug. – Da anni, ma ancora piu’ concretamente negli ultimi 6 mesi, la Grecia e’ sull’orlo del fallimento. Martedi’ non ha onorato il debito di 1,55 miliardi di dollari che ha con l’Fmi. Il primo di una possibile lunga serie se non sara’ nuovamente salvata dalla tanto detestata – dal governo di Atene – troika Bce-Ue-Fmi. Pero’ Atene non rinuncia a fare sfoggio – molto costoso – di capacita’ militari mentre la gente fa la fila ai bancomat per sperare di ritirare massimo 60 euro al giorno e le banche sono ancora chiuse. Dal 15 al 20 luglio la sua pattuglia acrobatica (le loro Freccie Tricolori) chiamata Demo Team “Zeus”, composta da due soli velivoli, gli statunitensi F-16, saranno a Fairford in Gran Bretagna per partecipare allo show aereo piu’ grande d’Europa, il Royal International Air Tatto (Riat). Ad accompagnare i due piloti tutto il personale di supporto: almeno altri 7 ufficiali e 4 sottufficiali. Si tratta di un evento prestigioso e noto agli addetti al settore ma a cui cui per comprensibili problemi economici molti team hanno dato forfait. Partecipano, oltre ai greci, solo i padroni di casa delle Red Arrows ed i cugini d’Oltremanica, i francesi della Patrouille de France. I nostri 10 piloti delle Freccie, la pattuglia acrobatico con il piu’ alto numero di velivoli al mondo, non ci saranno. Cosi’ come gli americani e gli spagnoli, per citarne alcuni, quasi sempre al Riat. E’ quanto emerge dal programma della manifestazione e da quanto appare dal sito web del Demo Team “Zeus” che conferma la presenza e l’esibizione in volo dei due F-16. I due aerei, si legge volteggiano eseguendo manovre in cui dimostrano tutta la loro abilita’ “per circa 12 minuti, con velocita’ masima di 0,94 Mach (1 Mach e’ la velocita’ del suono) passando rapidamente dai 100 metri di quota a 5 km”. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.