TwitterFacebookGoogle+

GROSSETO; Abusi sessuali su una minore, parroco dal giudice

processo_civile1Il parroco maremmano travolto dalle pesantissime accuse di abusi sessuali su una adolescente dovrà presentarsi giovedì 17 davanti al giudice dell’udienza preliminare Valeria Montesarchio. Una delle tante ragazzine che frequentava il luogo religioso, ha raccontato di essere stata oggetto di attenzioni morbose da parte del parroco. Di carezze ritenute dalla giovane troppo audaci. Accuse che i genitori hanno poi vergato in una denuncia che ha portato nei primi mesi del 2013 la procura grossetana ad avviare un’indagine. Il religioso è finito nel registro degli indagati con l’accusa di violenza sessuale e i luoghi che era solito frequentare sono stati perquisiti dai carabinieri della procura. Sembra non trovando anche nel suo personal computer niente di compromettente. Momenti difficili che lo hanno poi portato lontano dalla parrocchia dove aveva vissuto molti anni. Dove per tutto il tempo era stato a contatto con i giovani parocchiani.

L’inchiesta è andata avanti fino all’incidente probatorio in cui è stata ascoltata la ragazzina e alcuni amici che all’epoca dei fatti erano stati depositari delle sue confidenze, prima del racconto ai genitori. Racconto lunghissimo che è stato ripetuto davanti al giudice delle indagini preliminari Marco Bilisari, alla fine del 2013. Una ricostruzione che il perito nominato dal giudice ha ritenuto «attendibile» seppur tra qualche non ricordo.

Il parroco ha vissuto il periodo delle indagini lontano dai luoghi conosciuti. Mesi, anni non facili. Estenuanti. Difficili da affrontare. Dai quali comunque vada a finire è difficile tornare indietro. Giovedì 17 c’è l’appuntamento con il giudice che è chiamato a decidere se ci sono elementi sufficienti – come ritenuto dalla procura – per rinviare il religioso a processo con l’accusa di violenza sessuale. Oppure, secondo la scelta che faranno gli avvocati della difesa Bruno Leporatti e Lorenzo Mascagni, potrebbe essere lo stesso giudice a firmare la sentenza di primo grado. Questo nel caso la difesa decidesse di chiedere il patteggiamento o il giudizio con rito abbreviato davanti allo stesso gup.

di Cristina Rufini

http://www.lanazione.it/grosseto/abusi-sessuali-su-una-minore-parroco-dal-giudice-1.1280254

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.