TwitterFacebookGoogle+

Guerrina Piscaglia, padre Graziano a processo: “Ha ucciso lui la parrocchiana”

Secondo la procura di Arezzo il frate congolese ha ucciso la donna di Ca’ Raffaello con cui aveva avuto una relazione extraconiugale e poi ha occultato il cadavere.

di F. Q. – 29 settembre 2015 –

Rinviato a giudizio padre Gratien Alabi. Il frate congolese, conosciuto come padre Graziano, deve rispondere delle accuse di omicidio e occultamento di cadavere. Secondo la procura di Arezzo, infatti, è stato lui ad uccidere Guerrina Piscaglia, una parrocchiana, sposata, con cui – sempre secondo i magistrati – ha avuto una relazione extraconiugale. Guerrina risulta scomparsa dal maggio 2014 da Ca’ Raffaello (in provincia di Arezzo), dove entrambi vivevano. Il frate, 45 anni, nel frattempo si era trasferito a Roma dove è stato arrestato il 23 aprile scorso.

Il gip del tribunale di Arezzo, Piergiorgio Ponticelli, ha accolto la richiesta di procedere con rito immediato avanzata dal procuratore capo Roberto Rossi e dal sostituto Marco Dioni. Padre Graziano dovrà quindi presentarsi il 4 dicembre davanti alla corte di assise. Intanto, il suo legale  Francesco Zaccheo entro 15 giorni dovrà scegliere se procedere con il rito abbreviato, con eventuale sconto di un terzo della pena in caso di condanna.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/09/29/guerrina-piscaglia-padre-graziano-a-processo-uccise-lui-la-parrocchiana/2079242/

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.