TwitterFacebookGoogle+

Hacking Team: indagati per attacco informatico 6 ex dipendenti

(AGI) – Milano, 17 lug. – Ci sono i primi indagati dell’inchiesta condotta dalla Procura di Milano su Hacking Team, la societa’ milanese vittima nei giorni scorsi di un attacco informatico che ha portato alla fuoriuscita di documenti custoditi nel server dell’azienda e alla rivelazione di parte del codice sorgente di Galileo, il pacchetto usato di piu’ di 40 governi. Il fascicolo passa infatti da ‘ignoti’ a ‘noti’. Il pm Alessandro Gobbis ha iscritto nel registro degli indagati con l’accusa di accesso abusivo a sistema informatico sei ex dipendenti della societa’, gli stessi che rispondevano gia’ della stessa accusa e dell’ipotesi di reato di rivelazione di segreto industriale nell’indagine ‘parallela’ nata dalla denuncia dell’ex ad, David Vincenzetti, il quale li accusa di essere entrati in possesso dei codici sorgente necessari per lo sviluppo dei software creati da Hacking Team. Con l’iscrizione dei sei ex dipendenti, i due fascicoli di indagine sono stati riuniti in un unico che riguarda sia la sottrazione di un ingente materiale messo in rete da Wikileaks, sia le ipotesi di ‘infedelta” da parte degli ex dipendenti. La polizia postale di Milano sta acquisendo materiale informatico nella sede di Haking Team. Le acquisizioni sono state disposte dal pm Alessandro Gobbis. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.