TwitterFacebookGoogle+

Hotel Rigopiano: parla superstite, mia moglie e miei 2 figli sono là sotto

“Sono salvo perché ero andato a prendere una cosa in automobile”. Lo ha detto ai medici Giampiero Parete, 38 anni, residente a Montesilvano, uno dei due uomini tratti in salvo che ieri ha allarmato i soccorsi per la valanga che ha travolto l’hotel Rigopiano di Farindola (Pescara). La moglie e i due figli del 38enne sono sotto le macerie dell’hotel. “E’ arrivata la valanga – ha riferito ai sanitari – sono stato sommerso dalla neve, ma sono riuscito a uscire. L’auto non è stata sepolta e quindi ho atteso lì l’arrivo dei soccorsi”. L’uomo è ricoverato in Rianimazione, è cosciente e il suo quadro clinico non è preoccupante.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.