TwitterFacebookGoogle+

I Radicali consegnano le firme sul referendum Atac in Campidoglio

Obiettivo raggiunto per i Radicali Italiani e Radicali Roma: dopo 3 mesi di lavoro sono state raccolte le 33 mila firme per il referendum ‘Mobilitiamo Roma’ per la messa a gara del trasporto pubblico della Capitale. A bordo dei due minibus della campagna di comunicazione ‘Se non firmi t’ATtaCchi’, il segretario di Radicali Italiani Riccardo Magi e di Radicali Roma Alessandro Capriccioli, hanno depositato le firme in Campidoglio, presso gli uffici del segretariato generale, insieme ai militanti e ai volontari della campagna. “Siamo qua per la consegna di oltre 33 mila firme dei cittadini romani che hanno firmato negli ultimi 3 mesi il referendum ‘Mobilitiamo Roma’ promosso da Radicali Italiani e Radicali Roma. Ben più dell’1% che è necessario per fare indire un referendum. È una conquista non solo Radicale ma è una conquista popolare, democratica”, ha detto Magi. “Nei prossimi mesi, grazie a questo lavoro avremo un dibattito serio che affronterà uno dei punti centrali del governo della Capitale e non solo perché tutte le forze politiche saranno costrette a prendere una posizione, prosegue Magi. Questo è un referendum per l’efficienza dei servizi pubblici per il recupero da parte del Comune del suo ruolo, di pianificare il servizio e di controllare, conclude, che chi lo gestisce lo faccia bene”.

di Mariacristina Massaro/Agf / AGF

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.