TwitterFacebookGoogle+

I ricercatori italiani svelano l’identità di Giuseppe, padre di Gesù. Appello alla redazione di Voyager e Focus

12782283_10206920070734390_664912118_n[1]Dopo tanti ricercatori di fama mondiale che hanno provato a svelare l’enigma sull’identità di Giuseppe, che fuggì con Maria e Gesù per sfuggire al re Erode il Grande, sono stati gli italiani Alessio e Alessandro De Angelis a svelare l’arcano. I due ricercatori sono disposti a svelare l’enigma sull’identità di Giuseppe davanti a mass media nazionali, facendo presente che sono già stati contattati da televisioni in Olanda. Nella speranza di non lanciare la scoperta dall’estero, per poi farla rimbalzare in Italia, chiedono alle televisioni nazionali italiane che gli sia concesso spazio divulgativo per annunciare la scoperta, portando prove storiche con relativa ricostruzione della genealogia, vita e morte di Giuseppe chiamato dai vangeli tekton o costruttore. Si fa inoltre luce sull’epiteto Pantera, legionario romano, attribuito a Giuseppe sia da Celso che dagli scritti rabbinici, che ha portato l’archeologo James D. Tabor ad identificarlo con il legionario Tiberio Giulio Abdes Pantera. Tale identificazione risulta sbagliata, il nome di Giuseppe era proprio Giuseppe, ufficiale di alto rango con truppe al suo seguito e al servizio di un importante governatore romano. La scoperta è stata fatta grazie all’identificazione di Maria, madre di Gesù, con Maria Boeto terza moglie del re Erode il Grande. Tutti i personaggi dei vangeli facevano parte della casata dei Boethus, come riportiamo nella tabella sottostante.

La casata dei Boeto:

Rabbi Hillel Boeto da cui:

  • Simone, sommo sacerdote di Gerusalemme, figlio di Hillel Boeto e padre di Mariamne II1, presente nei vangeli alla circoncisione di Gesù.

  • Mariamne II, figlia di Simone ben Hillel Boeto, e terza moglie di Erode I2, presente nei vangeli come la madre di Gesù.

  • Gioazaro, sommo sacerdote di Gerusalemme nel 4 a.C., figlio di Simone ben Hillel Boeto.

  • Eleazaro3, figlio di Simone ben Hillel Boeto, attestato in Flavio Giuseppe e nel testo Mandaean Sidra d-Yahia; successe a suo fratello Gioazaro e fu sommo sacerdote di Gerusalemme dal 4 al 3 a.C.

  • Gurion figlio di Simone ben Hillel Boeto.

  • Gesù ben Gamala, marito di Marta, figlia di Boeto Nicodemo, e sommo sacerdote di Gerusalemme dal 63 al 65 d.C.4, presente nei vangeli come Gesù.

  • Marta, figlia di Boeto Nicodemo, che sposerà Gesù di Gamala in tarda età5, presente nei vangeli con Gesù nell’unzione a Betania.

  • Maria, figlia di Boeto Nicodemo, presente nei vangeli nell’unzione di Gesù a Betania.

  • Gamaliele figlio di Simone ben Hillel Boeto6, presente negli Atti quando libera gli apostoli.

  • Giovanni figlio di Gamaliele7.

  • Simone figlio di Gamaliele8.

  • Giuda figlio di Gamaliele9.

  • Anania figlio di Gamaliele10.

  • Akiba figlio di Gamaliele.

  • Figlia di Gamaliele che sposa Natanaele, presente nei vangeli come apostolo di Gesù.

  • Boeto Nicodemo ben Gurion11, chiamato anche Boni o Honi, figlio di Gurion e di una figlia di Honi, il tracciatore di cerchi12, Onia Giusto in Flavio Giuseppe13.

  • Giuseppe ben Gurion14, alias Giuseppe d’Arimatea, fratello di Nicodemo.

  • Simone Cantera, sommo sacerdote di Gerusalemme, figlio di Simone, figlio di Boeto.

  • Miriam, figlia di Boeto Nicodemo, e moglie di Gesù ben Gamala15.

  • Gurion, figlio di Boeto Nicodemo.

  • Eleazaro, figlio di Marta, figlia di Boeto Nicodemo16.

  • Mattia, figlio di Boeto17 Nicodemo18 e sommo sacerdote di Gerusalemme19.

Si prega di contattare la redazione di Apocalisse Laica per avere il nostro contatto telefonico alle televisioni interessate, certi che i ricercatori italiani non saranno costretti ancora una volta all’estero per vedere affermate le loro scoperte.

Alessandro De Angelis, scrittore, ricercatore di Antropologia della religione

Alessio De Angelis scrittore, ricercatore, Lettere Classiche, Università degli Studi di Roma “La Sapienza”

1 AG; GG.

2 AG; GG.

3 Mandaean Sidra d-Yahia.

4 GG; AUT; Talmud.

5 Talmud.

6Mishna – Mas. Avoth Chapter 1, 16 nota 55

7Talmud – Mas. Sanhedrin 111a

8Talmud – Mas. Avodah Zarah 5b ecc.

9Talmud – Mas. Avodah Zarah 39b

10Talmud – Mas. Megilah 7b

11G.G. II 451

12 Ibid.

13 AG.

14G.G. II 563

15 Talmud.

16 Ibid.

17 GG.

18 Talmud.

19 GG.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.