TwitterFacebookGoogle+

Ictus: statine riducono rischio infezioni in pazienti

Washington – Le statine possono ridurre drasticamente il rischio infezioni nei pazienti con ictus. Almeno questo e’ quanto emerso da un studio condotto da Doug Weeks, ricercatore della Washington State University. I risultati sono stati pubblicati sul Journal of Stroke and Cerebrovascular Diseases. Nello studio sono stati analizzati i dati di oltre 1.600 pazienti ospedalizzati che hanno subito un ictus ischemico ed emerso che le statine riducono il rischio infezione del 58 per cento. “Se i pazienti assumevano le statine prima che ci fosse evidenza di un’infezione, il loro rischio di sviluppare un infezione era in realta’ molto ridotto”, ha detto Weeks. Le statine sono solitamente prescritte per abbassare i livelli di colesterolo e ridurre cosi’ il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari. Ma negli ultimi 10 anni, i ricercatori hanno notato che gli esseri umani possono beneficiare anche delle proprieta’ anti-infiammatorie del farmaco. Questo nuovo studio aggiunge un ulteriore evidenza sulle potenzialita’ delle statine contro le infezioni. (AGI) .

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.