TwitterFacebookGoogle+

'Igor il russo' uccide ancora. Poi finisce in manette

Dopo una lunga fuga i Carabinieri sono riusciti ad arrestare “Igor il russo”, l’ex militare dell’Est Europa accusato di aver ucciso, una settimana fa, un barista a Budrio, nel Bolognese, durante un tentativo di rapina finito male. Una lunga fuga il cui finale è macchiato di sangue. A mettere l’Arma sulle tracce di Igor Vaclavic è stato infatti l’assassinio nel pomeriggio di una guardia provinciale vicino Portomaggiore, nel ferrarese. A uccidere l’uomo e a ferire gravemente un suo collega è stato proprio il ricercato, fermato poco dopo aver compiuto il nuovo delitto, al termine di un’imponente caccia all’uomo che ha impegnato tutte le forze dell’ordine.

L’arresto è avvenuto tra Marmorta e Molinella. Vaclavic è ritenuto tra i componenti della ‘banda Pajdek’, che aveva compiuto numerose rapine nell’area e aveva ucciso e sequestrato, a scopo di rapina, il pensionato Pier Luigi Tartari ad Aguscello. E’ probabile che le guardie cadute sotto i proiettili di ‘Igor’ avessero riconosciuto il malvivente in fuga, scatenandone la reazione. La sparatoria avrebbe poi innescato l’intervento dei Carabinieri.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.