TwitterFacebookGoogle+

Il 17 marzo convegno su dialogo pubblico-privato

Roma – Facilitare il dialogo fra le istituzioni, organizzazioni private ed associazioni; creare le premesse per un’alleanza trasparente tra pubblico e privato: e’ l’obiettivo della quarta edizione di ‘Forum Public Affairs’, l’iniziativa organizzata da Comunicazione Italiana, in programma per il 17 marzo prossimo, presso l’Aula dei Gruppi Parlamentari alla Camera dei Deputati. La quarta edizione prende spunto da alcuni concetti scaturiti dal 49esimo rapporto del Censis: “Una societa’ in letargo esistenziale”; “un Paese non piu’ capace di progettare il futuro, ne’ di produrre interpretazioni della realta’”. Una fotografia ‘pessimista’ dell’Italia, per reagire alla quale nasce l’incontro voluto da Forum Public Affairs che vuole raccogliere e rispondere a due sfide fondamentali.

La prima, sul fronte interno, e’ quella del welfare aziendale. Riuscire a riportare al centro il cittadino lavoratore, con le sue necessita’ e potenzialita’, in un’ottica di ‘work-life balance’, e’ infatti un’occasione irripetibile di innovazione sociale e culturale, con conseguenze positive in termini di produttivita’, crescita e competitivita’.La seconda, sul fronte esterno, e’ quella dell’Agenda Digitale, con il rischio, per l’Italia, di non essere protagonisti diretti della rivoluzione digitale 2.0, e di non riuscire a perseguire l’obiettivo della creazione di un Mercato Unico Digitale. Per questo si deve riconoscere la necessita’ di un intervento pubblico ponderato, che permetta alle imprese di dare un contributo importante in questo senso. Lo scopo e’ quello di creare una cultura di collaborazione, capace di farci uscire dai particolarismi e di stringere un’alleanza trasparente tra pubblico e privato, indispensabile per superare le sfide che il nostro Paese ha di fronte. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.