TwitterFacebookGoogle+

Il 17enne torturato a morte perché è gay

Kaique Batista dos SantosKaique Batista dos Santos è stato ucciso barbaramente a San Paolo, nei pressi di uno degli stadi che ospiteranno i prossimi mondiali. 

Kaique Batista dos Santos aveva 17 anni quando è morto. La polizia militare brasiliana ha trovato il suo cadavere privo di documenti ai piedi di un viadotto di San Paolo e ha concluso che si fosse suicidato, poi è stato affidato a un obitorio e catalogato come uno sconosciuto abitante delle strade.

LA FAMIGLIA DISPERATA – Invece Kaique aveva una famiglia, che lo ha cercato per due giorni prima di arrivare alla camera mortuaria. Era scomparso dopo essere andato a una festa e, secondo la famiglia, è stato aggredito da qualche banda di cacciatori di omofobi.

UN SUICIDIO INVEROSIMILE – La convinzione dei familiari, che poi è quella di molti altri, è che difficilmente Kaique prima di suicidarsi avrebbe potuto e voluto strapparsi tutti i denti, nessuno escluso, usando delle pinze, per non dire dei numerosi ematomi sulla testa e di quella barra di ferro che gli hanno trovato piantata in una gamba.

LE PROTESTE – La notizia ha destato commozione, non solo tra gli omosessuali, sono state aperte pagine su facebook dedicate al giovane e alla richiesta di giustizia per la sua morte. I sospetti s’appuntano su bande di estremisti violenti già noti per le loro cacce agli omosessuali che spesso si concludono con la morte delle prede dopo atroci torture.

http://www.giornalettismo.com/archives/1307541/il-17enne-torturato-a-morte-perche-e-gay/

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.