TwitterFacebookGoogle+

Il Bangladesh nella morsa estremismo, 40 morti in 3 anni

Dacca – Paese a maggioranza musulmana fondamentalmente pacifico, da tre anni il Bangladesh ha visto una crescente ondata di attacchi di matrice estremista, attacchi diventati ancora piu’ frequenti nell’ultimo anno. Gli attentati, spesso a colpi di machete, hanno preso di mira fedeli di minoranze religiose (cristiani, hindu, buddisti),seguaci di espressioni dell’Islam non corrispondenti al ramo ortodosso sunnita, attivisti omosessuali, stranieri. Alcune di queste azioni sono state rivendicate dall’Isis e altre dal ramo di al-Qaeda nel subcontinente indiano, anche se le autorita’ le attribuiscono a fazioni locali. Sull’onda di questo crescendo fondamentalista, la polizia ha lanciato a giugno una massiccia operazione anti-jihadista che ha portato all’arresto di oltre 5mila persone, tra cui circa 200 presunti estremisti (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.