TwitterFacebookGoogle+

Il blitz delle Femen a Bruxelles contro Putin

Protesta femendi  Valentina Spotti  – 28/01/2014 – A seno nudo davanti al palazzo del Consiglio d’Europa. 

Blitz delle Femen a Bruxelles, proprio davanti al palazzo del Consiglio d’Europa, dove è atteso il presidente russo Putin per un summit con i leader europei dove, tra le altre cose, si affronterà anche il tema della situazione in Ucraina.

«PUTIN KILLER DELLA DEMOCRAZIA» – Due ragazze del movimento ucraino si sono messe davanti alle transenne, a pochi metri dall’ingresso del Consiglio, mostrando armi giocattolo e una scritta sul seno nudo: «Putin killer della democrazia» o «Bel lavoro Putin». Le Femen avrebbero tentato di entrare nell’edificio, ma sarebbero state respinte dalla sicurezza:

PUTIN A BRUXELLES SULLA QUESTIONE UCRAINA – A Bruxelles, oggi, il presidente della Commissione Europea José Manuel Barroso e Herman Van Rompuy, presidente del Consiglio, incontreranno il Vladimir Putin per fare il punto sulla questione ucraina, da mesi diventata il teatro di sanguinose proteste da parte degli europeisti che manifestano contro la linea del governo, che vuole il paese più lontano dall’Europa. Bruxelles accuserebbe Mosca di essere responsabile di quanto sta accadendo a Kiev, dove le proteste hanno già causato la morte di alcune persone e che hanno portato alle dimissioni del premer Mikola Azarov.

LE FEMEN E UN «VERTICE DA GUERRA FREDDA» – All’incontro sarà presente anche Catherine Ashton, rappresentante per la politica estera europea e, secondo le fonti vicine al palazzo il vertice si preannuncia molto teso: tanto che qualcuno, su Twitter, non esita a definirlo un «incontro da Guerra Fredda», ringraziando le Femen che, con due baffoni finti simili a quelli di Stalin, hanno creato «un po’ di animazione».

http://www.giornalettismo.com/archives/1325971/femen-il-blitz-delle-femen-a-bruxelles-contro-putin/

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.