TwitterFacebookGoogle+

Il carisma del Papa seduce il deputato che gli 'ruba' il bicchiere

(AGI) – New York, 26 set. – Tra i dieci Comandamenti c’e’ quello esplicito che vieta di rubare. Eppure, un deputato cattolico americano, sedotto dal carisma del pontefice che ha conquistato l’America, non si e’ lasciato scoraggiare e ha ‘rubato’ il bicchiere d’acqua dove aveva bevuto papa Francesco, durante il suo discorso al Congresso. E’ stato lo stesso intraprendente congressista democratico, Bob Brady, a raccontare la sua prodezza alla stampa: durante il discorso ha tenuto d’occhio con grande attenzione i gesti di Bergoglio notando che aveva sorseggiato per tre volte da quel bicchiere; poi e’ passato all’azione.

L’appello del Papa all’Onu: casa, terra e lavoro

Quando il Santo Padre ha terminato il discorso, mentre il Santo Padre veniva attorniato dai congressisti che cercavano di avvicinarlo, Brady e’ andato dritto dritto al podio e ha preso il bicchiere. Lo ha portato nel suo ufficio, accompagnato dalla moglie Debra e due collaboratori. Tutti e quattro hanno bevuto un sorso, scattando le foto per commemorare l’evento. “Quante persone avete conosciuto che hanno bevuto dallo stesso bicchiere del papa?”, si e’ chiesto orgoglioso. Ebbene, non solo quattro… Perche’ Brady ha voluto condividire la sua gioia anche con altri deputati. E ha chiamato nell’ufficio, Bob Casey, anche lui democratico e cattolico: arrivato con la moglie e la madre, i tre hanno immerso le dita nel bicchiere.

E non e’ finita, perche’ Brady ha versato il resto dell’acqua in una bottiglia e la usera’ per ‘benedire’ i suoi quattro nipoti, tra i 7 e 18 anni, e la sua pronipote, un anno appena. E il bicchiere? Lo consegnera’ alla polizia di Philadelphia perche’ possa certificare con le impronte digitali che e’ tutto vero. Per la cronaca, Brady aveva fatto la stessa prodezza in occasione del discorso al Congresso di Barack Obama, quando fu eletto per il primo mandato. (AGI) .

Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.