TwitterFacebookGoogle+

Il cattolicesimo, una sfumatura sbiadita del cristianesimo

Il cristianesimo è il fusto di un albero , un tronco  piantato su radici  secolari che alimentano i suoi rami su una storicità manipolata. Infatti oltre il fusto poi nascono tanti rami che sono il risultato di innesti creati nel tempo. I rami di questo tronco sono più di 180 e si chiamano divisi in 5 correnti : Cattolici , Protestanti,   Ortodossi  , Anglicani, Orientali (Nestoriane e Neofista ecc.) .

Esistono inoltre altre 56 Chiese e 175 Istituzioni cristiane varie), questi rami sono l’effetto e il risultato di riforme , scismi  , strappi e rotture ideologiche dovute e volute dai padri delle varie chiese alla ricerca di un maggior numero di adepti per instaurare il  predominio della propria scuola di pensiero. E’ chiaro che tutto questo non ha nulla da spartire col cristianesimo, più o meno storico , se non il terreno sul quale seminare i propri interessi terreni , la fede rimane solo l’alibi per piantare nel proprio orto tutto ciò che possa garantire un raccolto all’altezza dei propri sforzi. Il cattolicesimo ha avuto l’abilità di afferrare per i capelli una figura, tramandataci nei secoli dalla cultura popolare, che aveva la forma e la sostanza di un predicatore , di una figura , si dice, parlasse alle masse, di amore e fratellanza , di una figura che probabilmente cercava di spezzare le catene della schiavitù politica e sociale che strozzava le libertà degli uomini , a quel tempo, e trasformarlo con un colpo di genialità nel figlio di Dio, o meglio ancora in Dio che si rende figlio di se stesso accompagnato, nella messa in opera di tale alchimia , dal proprio Spirito tanto da realizzare una divinità compressa, formata da tre soggetti che ne costituiscono alla fine uno, sul quale costruire tutta l’impalcatura teologica di ciò che non può essere spiegato dalla razionalità , che diventa l’invenzione sempre più geniale, di un “dogma” , al quale bisogna credere senza fare domande. Il  cristianesimo nasce, nella narrazione dell’uomo, come un movimento popolare, per diventare poi per il cattolicesimo un movimento di fede, laddove la fede è solo l’alibi ai propri interessi terreni. Il cattolicesimo è una scuola di pensiero finalizzata non al governo delle anime , come presume di essere, ma al governo della vita dell’Uomo , della sua vita terrena, è una forma di governo , come quella della politica , basata su promesse , chiacchiere, regole , imposizioni , che diventano uno sgradevole impasto, allo stesso modo di quest’ultima , di convenzioni terrene , convenienze, giochi di parte firmati da gerarchie pastorali che mirano e tendono al controllo delle masse per accrescere il proprio potere, tutt’altro che temporale , bensì un vero e proprio potere politico ed economico. Il cattolicesimo si arroga il diritto di decidere con un conclave di gerarchi della fede , chi debba essere l’unico rappresentante di Dio sulla terra, colui che può parlare con gli occhi chiusi e la voce  amplificata con delega divina. Quando uso il termine di gerarchi della fede , non sto usando uno strumento dialettico con caratteristiche integraliste per rendere più impertinente la mia affermazione, ma un prete, un vescovo , un cardinale ed infine il capo : un Papa , cosa sono se non una linea gerarchica per il governo della chiesa cattolica ?  Resto per cui della convinzione che il cattolicesimo sia solo una zona d’ombra del cristianesimo, quella linea di mezzo che divide drasticamente la fede dagli effetti umani della stessa . Il cattolicesimo è il carcere della fede  , dentro al quale la stessa non può esprimersi in piena libertà , fuori dai parametri prestabiliti dagli uomini di chiesa. Il cristianesimo ed il cattolicesimo sono la causa e l’effetto di un processo, laddove la causa è ricercata e l’effetto è la manipolazione della causa.

IL CATTOLICESIMO UNA SFUMATURA SBIADITA DEL CRISTIANESIMO

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.