TwitterFacebookGoogle+

Il cinema Beltrade di Milano lancia l'operazione 'karmaticket' per i migranti

Arriva il karmaticket destinato a migranti e richiedenti asilo al cinema Beltrade, una delle realtà più vivaci del panorama milanese quanto a proposte d’essai e iniziative originali legate al grande schermo. Un biglietto “che aiuta chi lo compra a ripulire il proprio karma e quello del luogo che lui abita”. Funziona così: “Chi va al cinema – si legge nel profilo Facebook del Beltrade – può acquistare oltre a un biglietto per se stesso anche un biglietto a prezzo ultra ridotto per un migrante o un richiedente asilo”.  

Chi vuole aderire all’iniziativa, al via in questi giorni, può abbinare al biglietto per gustarsi la pellicola scelta un tagliando a soli tre euro che sarà donato agli studenti della Rete Scuole Senza Permesso, un network di scuole di italiano per immigrati basate sul volontariato, oppure a ospiti dei centri di accoglienza del quartiere, che confina con la Stazione Centrale. “Il cinema è più bello quando parla tutte le lingue del mondo”, spiegano su Facebook quelli del Beltrade, che spesso proiettano pellicole nell’idioma originale e si sono ispirati per il karmaticket al Kino Moviemento del quartiere berlinese multietnico di Kreuzberg.  

E chi compra un biglietto ‘purificatore’ se ne vede regalare un altro dal cinema. Entusiasti i commenti dei frequentatori del piccolo cinema di periferia molto amato nel quartiere, con un migliaio di like che plaudono alla “splendida iniziativa”. A chi fa notare sul social network che dovrebbero essere dedicati dei biglietti analoghi anche agli italiani in difficoltà, dal cinema rispondono:”Questa è un’iniziativa che serve soprattutto all’integrazione. Tranquillo, che bianchi, rossi e gialli in difficoltà entrano tranquillamente al Beltrade, pagando pochissimo o proprio niente”.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.