TwitterFacebookGoogle+

Il Cocorico' resta chiuso, il Tar respinge il ricorso

(AGI) – Roma, 11 set. – Il Tar dell’Emilia Romagna ha rigettato il ricorso presentato dal Cocorico’ contro la decisione del Questore di Rimini di chiudere il locale per 4 mesi dopo la morte di un 19enne. Lo rende noto il Codacons, che si era costituito in giudizio difendendo il provvedimento della Questura. Nel rigettare il ricorso il Tar scrive nel testo dell’ordinanza: “Considerato che ai sensi dell’invocato art. 41 della Costituzione l’iniziativa economica privata e’ libera ma non puo’ svolgersi in contrasto con l’utilita’ sociale, e quindi non deve provocare ‘danni sproporzionati all’ambiente e alla salute’ (Corte Cost. 116/06) e alla sicurezza pubblica; che tale principio si impone in sede di bilanciamento degli interessi in gioco, assegnando prevalenza a quest’ultimo; che l’esercizio del potere ex art. 100 TULPS e’ connotato da amplissima discrezionalita’, nella fattispecie immune da censure di manifesta irragionevolezza o errori di fatto, esercitato in base ad un principio e per un fine di ‘precauzione’, cioe’ allo scopo di provocare disaggregazione di criminalita’ gravitante nel luogo considerato (e non certo di sanzionare responsabilita’, coinvolgimenti o inerzie del gestore); che la durata della sospensione e’ stata parametrata a tale esigenza, e che quindi non appaiono violati i principi di proporzionalita’ e adeguatezza al fine”. “Ci auguriamo – commenta il Codacons – che, dopo questa decisione del Tar, il Cocorico’ sappia prendere adeguati provvedimenti contro lo spaccio di sostanze stupefacenti e a tutela della salute dei giovani, per i quali la discoteca rappresenta un importante punto di riferimento”. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.