TwitterFacebookGoogle+

Il delirio Kermiche, vai in chiesa e fai una stage

Parigi – Alla vigilia del massacro nella chiesa in Normandia, Adel Kermiche, il francese 19enne autore del massacro dell’anziano sacerdote, rivelava la radicalita’ del suo fondamentalismo minacciando apertamente di voler compiere un eccidio: diceva in particolare di voler “entrare in un chiesa, prendere un coltello e fare una carneficina”; ed evocava il suo ispiratore, lo ‘sheikh’ conosciuto in prigione che lo aveva traghettato nella follia jihadista.
Lo rivelano alcuni file audio pubblicati dal settimanale francese L’Express, in cui racconta la sua volonta’ di creare una cellula terrorista, i dettagli dei suoi tentativi falliti di entrare in Siria, la descrizione precisa di un suo progetto di attentato, qualche ora prima di passare all’azione. Per settimane Kermiche ha raccontato la sua follia. I documenti, la cui autenticita’ e’ stata confermata da una fonte vicina alle indagini, circolavano tra una cerchia ristretta di suoi amici, circa 200 persone che erano in contatto con lui su un’applicazione in codice, Telegram. In uno, intitolato “Scegliere l’hijra (l’esilio; ndr) o un attentato?”, diffuso il 19 luglio, il giovane si rispondeva cosi’ al suo interrogativo: “Se vuoi andare nello Sham (unirsi all’Isis, ndr) e’ complicato perche’ le frontiere sono chiuse. Allora attaccare qui”. (AGI)
 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.