TwitterFacebookGoogle+

Il fratellastro di Kim ucciso dal gas che Saddam usò contro i curdi

E’ l’agente chimico più potente al mondo. E il più difficile da individuare. Incolore, inodore, dalla consistenza oleosa, ne basta una goccia sulla pelle per essere fatale. Il gas nervino (VX) è talmente letale che le Nazioni Unite lo hanno classificato come arma di distruzione di massa. 

Ne sa qualcosa Kim Jong-nam, il fratellastro del dittatore nord-coreano Kim Jong-un, ucciso all’aeroporto di Kuala Lumpur il 13 febbraio scorso con una dose di gas nervino, come hanno rivelato le autorità malesi. 

Leggi anche: Gioco di spie a Pyongyang. Gli intrighi del clan di Kim

Assunzione per inalazione, ingestione o contatto

L’avvelenamento da gas nervino può avvenire per inalazione, ingestione o contatto. E’ il meno volatile degli agenti nervini, il che significa che ci mette più tempo a evaporare. D’altra parte è molto persistente: diffuso nell’ambiente, nelle dovute condizioni atmosferiche, può resistere sul terreno per diversi giorni, settimane o anche mesi. 

Sintomi e cura

Gli agenti nervini sono i più tossici e rapidi tra quelli usati a scopo bellico. L’esposizione al gas provoca velocemente:

  • pressione sanguigna incredibilmente bassa o alta
  • visione offuscata
  • oppressione toracica
  • confusione
  • tosse
  • diarrea
  • eccessiva salivazione e sudorazione
  • dolore agli occhi
  • nausea, vomito e/o dolore addominale
  • respiro accelerato

Fino ad arrivare a:

  • perdita di coscienza
  • convulsioni
  • paralisi flaccida dei muscoli 
  • apnea
  • morte per asfissia. 

E’ possibile trattare un paziente vittima del VX sottoponendolo a dosi massicce di diversi antidoti combinati, ma l’agente chimico agisce così in fretta che bisogna intervenire immediatamente per avere qualche possibilità di essere efficaci. 

L’origine

Il VX venne sintetizzato per la prima volta alla metà degli anni ’50 da due chimici delle Imperial Chemical Industries, Ranajit Ghosh e J.F. Newman. Studi sulle sue proprietà e tossicità vennero portati avanti dall’esercito britannico che successivamente passò la formula agli Stati Uniti.

Washington ne cominciò la produzione nel 1961, conducendo diversi esperimenti. In alcuni casi si verificarono incidenti, come quello nel marzo del 1968 in cui un problema nel lancio di gas nervino su una vasta area nello Utah provocò la morte di seimila pecore nella Skull Valley.

Usato nella guerra Iraq-Iran e contro i curdi

Il Vx si ritiene sia stato usato dal dittatore iracheno Saddam Hussein durante la guerra contro l’Iran negli anni ’80 e nel 1988 contro i curdi della città di Halabja. In quell’occasione, 

Al bando dal 1993, è ancora in giro per il mondo

Il gas nervino fu messo al bando nel 1993 dalla convenzione sulle armi chimiche. Gli unici ad aver ammesso ufficialmente di possedere delle scorte sono Russia e Stati Uniti, ma si ritiene che anche altri Paese ne abbiano accesso e uso.

  • Siria: Secondo l’intelligence francese, l’arsenale di armi chimiche del presidente Bashar al-Assad nel 2013 comprendeva “diverse decine di tonnellate” di VX
     
  • Nord Corea: nonostante Pyongyang abbia sempre smentito l’esistenza di scorte di armi chimiche, nel 2001 i militari sudcoreani hanno sostenuto che detiene tra le 2.500 e le 5mila tonnellate di armi chimiche tra cui gas nervino e gas sarin.

Per approfondire:

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.